Human Rights Advocacy Training (HRAT)

Il Centro Risorse LGBTI ha coordinato per l’Italia l’iniziativa di monitoraggio indipendente dell’attuazione della Raccomandazione CM/Rec(2010)5 del Consiglio d’Europa promossa da ILGA–Europe (International Lesbian, Gay, Bisexual, Trans and Intersex Association) in 16 paesi europei. Il risultato di questo monitoraggio, al quale hanno partecipato le principali associazioni LGBTI in Italia, riflette lo stato attuale del rispetto dei diritti umani delle persone LGBTI in Italia, dal punto di vista normativo con riguardo alle politiche pubbliche promosse a tale scopo.

Nell’ambito dell’attuazione della Strategia nazionale per la prevenzione ed il contrasto delle discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere, elaborata dall’UNAR  (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali) e dalle 29 associazioni parte del tavolo di lavoro nazionale, per il recepimento dellaRaccomandazione CM/Rec(2010)5 del Consiglio d’Europa, il Centro Risorse LGBTI intende contribuire al rafforzamento delle capacità delle suddette associazioni con azioni di formazione ed informazione  in materia di advocacy.

Gli obiettivi

  • Accrescere le competenze e le conoscenze delle associazioni LGBTI italiane e dei principali stakeholders coinvolti, relative ai contenuti ed al contesto dell’applicazione della Raccomandazione CM/Rec(2010)5 del Consiglio d’Europa in Italia.

  • Affinare le capacità delle associazioni LGBTI italiane in materia di advocacy.

Le attività

  • Un incontro pubblico per promuovere: la diffusione del contenuto della Raccomandazione del Consiglio d’Europa, la strategia attivata dall’unità LGBTI creata dal Consiglio d’Europa, il progetto di monitoraggio del recepimento della Raccomandazione del Consiglio d’Europa in Italia e la relativa Strategia nazionale. Link al programma.

  • Un corso di formazione online sulla pianificazione di azioni di advocacy e i relativi strumenti – presentato durante l’incontro pubblico nazionale con una durata di due 2 mesi.  Il corso sarà suddiviso in moduli, per ognuno dei quali verranno proposti project work, webinar e forum per stimolare la partecipazione proattiva dei corsisti e il loro networking. Durante tutto il percorso, sarà prevista l’azione di tutoraggio, per fornire il pieno supporto alle associazioni partecipanti.

Il Centro Risorse LGBTI pubblicherà un bando per l’elargizione di contributi per supportare le spese di partecipazione all’incontro pubblico dei candidati selezionati.
Con il Patrocinio e il Contributo del 
Consolato Generale degli Stati Uniti a Milano.